Spuntone e Agrario, il punto col sindaco

L'area dove nasceranno le nuove scuole di MontalcinoIl tema delle scuole, l’educazione e la formazione sono gli obiettivi principali dell’amministrazione comunale di Montalcino. Lo ha ribadito più volte il sindaco Silvio Franceschelli, che entro la fine del mandato, l’ultimo prima di lasciare la politica, vorrebbe vedere il cantiere dello Spuntone in una fase molto avanzata e l’inaugurazione del nuovo agrario a San Giovanni d’Asso, che andrà in appalto entro giugno. “Abbiamo creduto tanto nelle scuole – spiega il primo cittadino a MontalcinoNews – ricordo che quando abbiamo istituito il corso professionale agrario il Comune era commissariato e fu il presidente del Consorzio del Brunello, con altri produttori, che andò in giro a promuovere questo istituto. Perché la manodopera è un valore. Il lavoro deve essere qualificato, ben pagato e stabile, così consente di avere nuovi cittadini, di dare tranquillità alle famiglie e al sistema produttivo. Per questo ci serve la formazione scolastica e post-scolastica”.

Il progetto più immediato è quello dell’agrario che si sposterà da Montalcino a San Giovanni d’Asso. “Abbiamo dovuto revisionare i prezzi, cresciuti del 30-40%. Da 2,4 milioni di preventivi siamo arrivati a 3,2 milioni integralmente coperti – sottolinea Franceschelli – l’amministrazione provinciale, che ha recentemente appaltato i lavori per sistemare la Sp 14, il tratto Torrenieri-Montalcino, farà anche l’appalto entro giugno per le scuole di San Giovanni d’Asso. La palestra è già stata appaltata, vedrà l’inizio dei lavori nelle prossime settimane, mentre ipotizzo di vedere il cantiere nell’ottobre 2023”.

“Per le scuole di Montalcino, parlando di un progetto di 13-14 milioni, l’aumento dei costi ha portato il tutto a circa 20 milioni – aggiunge il sindaco – il Comune deve avere una sostenibilità economica. Quando abbiamo fatto il concorso internazionale di progettazione, abbiamo determinato una cifra. Noi non scriviamo il libro dei sogni, ma il libro delle opere da realizzare. Il Comune ha una capacità di sostenere un investimento sui 14 milioni. Per questo è stato rimodulato il progetto, e qui voglio ringraziare i progettisti, che sono giovani e rappresentano la parte migliore del Paese. Hanno compreso l’esigenza e rivisto il progetto senza snaturarlo, a breve ce lo riconsegneranno”.

Le scuole non vengono toccate. Cambia parzialmente il progetto del parco urbano e della viabilità e soprattutto cambia il parcheggio, che passa da quattro a un solo piano con una perdita di circa 40 posti. “Il parcheggio non può essere rinviato a una fase successiva – dice Franceschelli – deve andare di pari passo con le scuole, dal momento che costituisce le fondamenta su cui si costruisce il plesso scolastico. Il progetto originario prevedeva circa 230 posti auto. Avremo invece un parcheggio stabile da 120-140 posti più la superfice del parcheggio, da utilizzare come piazza del mercato o altro, che al bisogno, quando il parcheggio interrato è pieno o in casi particolari, può trasformarsi in parcheggio aggiuntivo portando altri 80 posti. Avremo una perdita di 30-40 posti, che è importante ma dobbiamo pensare che non dobbiamo concentrare tutti i parcheggi in un solo luogo. Montalcino ha un asse viario trasversale alla città che deve vivere tutto. Lavoreremo per migliorare alcune soluzioni. Lo abbiamo fatto su porta Cerbaia, i lavori sono andati di pari passo con i lavori dell’acquedotto fognario di Acquedotto del Fiora. C’erano 10 posti e ora ce ne sono 50. Pensiamo a come ampliare l’area del Prato sotto il Comune: fare arrivare i turisti e i visitatori su più punti del paese può aiutare a vivere in modo più diffuso e non concentrare solo su un luogo”.

“Sono chiusi i lavori di depurazione, che sono costati milioni di euro – conclude Franceschelli – è una sfida ambientale vinta, da alcune settimane i reflui non sono più a cielo aperto. Spero che si possa estendere ad altre località”.

Guarda il video:

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

21 giugno 2024

Il Brunello Riserva 2018 di Carpineto tra i “Best in Show” di Decanter

Il Brunello di Montalcino Riserva 2018 di Carpineto è tra i 6 “Best in Show” italiani ai “Decanter Wine Awards” 2024, ovvero il meglio del vino prodotto in Italia secondo la più prestigiosa competizione vinicola del Regno Unito e tra

20 giugno 2024

“Scrittori a Km0”, a Torrenieri si promuovono gli autori locali

Si chiama “Scrittori a Km0” la serie di incontri per promuovere autrici e autori locali pensata da Biblioteca Arci e Pro Loco di Torrenieri. Il progetto, ispirato al concetto di “Km 0” che solitamente è applicato ad altri settori, mira

19 giugno 2024

I vincitori della prima edizione del Red Line Festival

“Suppressed” miglior lungometraggio, “Our Males and Females” miglior cortometraggio e “A Golden Life” miglior documentario. Sono i vincitori della prima edizione del “Red Line”, il festival internazionale del cinema organizzato a Montalcino dall’associazione Iniziative di Solidarietà e Office Number Four,

18 giugno 2024

Passeggiata di luna piena e presentazione libro a Castelnuovo

Doppio evento del Circolo Arci di Castelnuovo dell’Abate. Il 22 giugno “passeggiata di luna piena”, 9 km con partenza dal paese (ore 20.30, preceduta da un’apericena dalle ore 19) e arrivo alla Tenuta di Sesta, con visita alla Pieve di

17 giugno 2024

Nomadi & tartufo a San Giovanni d’Asso

Messo in archivio il Mojito Fest con un bel successo di pubblico, a San Giovanni d’Asso si riparte subito con un nuovo evento. In onore della ricorrenza del Patrono, nell’ambito del “Festival dell’Orto 2024”, sabato 22 giugno dalle ore 20

14 giugno 2024

Campi estivi comunali in pineta, aperte le iscrizioni

Sono aperte le iscrizioni ai campi estivi comunali di Montalcino 2024, che si svolgeranno nella Pineta Osticcio dal 5 al 31 agosto, dal lunedì al venerdì con due fasce orarie disponibili: 8-12 e 8-16, e sono rivolti a bambini e

12 luglio 2024

“La Fortezza che balla”

Una prima parte di musica italiana, con pezzi iconici di Battisti, Zucchero, Vasco, De Andrè, Dalla e Battiato, e una seconda parte con i grandi internazionali degli anni Settanta, dai Pink Floyd agli AC/DC, dai Rolling Stones a David Bowie,

23 giugno 2024

“Non sono ammesse scorciatoie”

Nuovo evento del Circolo Arci di Castelnuovo dell’Abate. Il 23 giugno presentazione del libro “Non sono ammesse scorciatoie” di Raffaella Guidi Federzoni, alla presenza dell’autrice (ore 19, con aperitivo. Iniziativa riservata ai soci).

22 giugno 2024

Nomadi & tartufo

Messo in archivio il Mojito Fest con un bel successo di pubblico, a San Giovanni d’Asso si riparte subito con un nuovo evento. In onore della ricorrenza del Patrono, nell’ambito del “Festival dell’Orto 2024”, sabato 22 giugno dalle ore 20

©2011-2023 Montalcinonews sas - Registrazione del Tribunale di Siena n. 8 del 20 settembre 2011 - info@montalcinonews.com
Partita Iva/Codice Fiscale 01319890529 - Camera di Commercio di Siena - R.E.A SI 138063 - Privacy