“Commercio, presto nuove regole”

Intervista al sindaco Silvio FranceschelliMontalcino è ormai diventata una delle mete più ambite, tanto da accogliere ogni anno oltre 1 milione di turisti, attratti dalle bellezze naturali e artistiche, dai “luoghi del silenzio”, dai piccoli borghi, dalle eccellenze agroalimentari, vino in primis. Ma se da un lato serve lavorare sul turismo di qualità (migliorando l’offerta turistico-ricettiva), dall’altro è importante tenere conto del commercio locale, delle attività economiche e sociali rivolte ai residenti, di problemi come il caro affitti, la continua crescita delle locazioni brevi e lo spopolamento del centro storico. Come coniugare allora le esigenze del turista con quelle del cittadino? “È una domanda interessante e un po’ la sfida del futuro, non solo di Montalcino perché è un tema generale – risponde il sindaco Silvio Franceschelli – il Covid ha accelerato dei percorsi e processi sul commercio. L’online ha avuto un’esplosione e ha messo in crisi il commercio di prossimità, che ha avuto una funzione importantissima durante la pandemia. I negozi di prossimità rischiano di soffrire questa nuova condizione. Bisogna rilanciare le attività di prossimità che soffrono talvolta di un cambio dei flussi turistici. Dopo la pandemia, c’è stato un flusso turistico estivo estremamente importante che rischia di portare i nostri territori ad essere stagionali. Questo è un elemento estremamente negativo. Noi abbiamo combattuto per dieci anni con le strutture ricettive affinchè stessero aperte anche nel periodo di bassa stagione. Devo dire che alcune strutture importanti lo stanno facendo e ci stanno investendo. Noi dobbiamo pensare a Montalcino come un territorio che non è stagionale”.

“Chiediamo al sistema del commercio e delle imprese di trovare una regolamentazione in sé, una gestione del servizio – continua il primo cittadino – un censimento ci ha portato a dirci che abbiamo 1.300 attività sul territorio, 27 attività di somministrazione solo nel capoluogo, 315 strutture ricettive tra grandi strutture e B&B. Questo ci porta al tema di erosione della capacità locativa ordinaria, cioè abitativa, di molte strutture nei nostri borghi in favore di affittanze turistiche. Questo fenomeno, se contenuto, ha un valore. Se diventa la regola, produce degli effetti distorsivi, come tutti i fenomeni. Su questo credo che bisogna affrontare il tema anche a livello nazionale con una legislazione. Il sistema della liberalizzazione totale ha dei pregi, ma se non si può regolamentare rischia di portare a fenomeni degenerativi/speculativi che mangiano la comunità locale. Mi batterò per questo, c’è una sinergia con tanti colleghi su questa tematica”.

“Nello specifico di Montalcino – sottolinea Franceschelli – bisogna ragionare su una Montalcino di 365 giorni e non una Montalcino stagionale. Chiediamo uno sforzo a tutto il sistema del commercio ma siamo pronti a varare nuove regole, a partire dai primi mesi del 2024, perché all’amministrazione compete un indirizzo, nel rispetto degli operatori economici, ma quando si individua una condizione critica, e ci siamo, dobbiamo porre dei rimedi. Non bisogna generalizzare, non è la stessa condizione in tutto il nostro territorio. Le nostre norme identificheranno le aree del centro storico, le aree immediatamente pertinenti al centro storico, distingueranno le varie località. Cercheremo di fare delle normative puntuali e non generali e astratte, sappiamo cosa serve a Montisi, a San Giovanni, Sant’Angelo in Colle e a Sant’Angelo Scalo, nell’ambito e nel rispetto delle normative nazionali e regionali che impongono delle forti limitazioni. La prossima stagione che si sta avvicinando è un banco di prova, tutti comprenderanno che quello che sto dicendo non è una forzatura ma solo una norma di buon senso”.

Guarda il video:

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

21 febbraio 2024

Cia Toscana: “Ridistribuire valore per dare gusto reddito all’agricoltura”

Un finocchio prodotto in Toscana porta nelle tasche dell’agricoltore solo 35 centesimi, cioè meno del 20% del prezzo finale troviamo al supermercato. Con il consumatore finale che paga di più per il confezionamento che per il prodotto agricolo. E l’esempio

20 febbraio 2024

Elezioni Ue, possono votare anche gli stranieri residenti a Montalcino

In occasione delle prossime elezioni europeo dell’8 e 9 giugno i cittadini dell’Ue residenti in Italia che volessero esercitare il diritto di voto per i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia possono farlo presentando domanda entro l’11 marzo al sindaco

20 febbraio 2024

Bandi agricoltura, Coldiretti: centrale la semplificazione per le imprese

“I 29 bandi in uscita nel 2024 sono una grande opportunità di finanziamento per continuare il fondamentale upgrade delle imprese agricole verso la sostenibilità ambientale, l’innovazione, la competitività e lo sviluppo del settore. Restano a nostro avviso, forti le criticità

19 febbraio 2024

Toscana, ecco il cronoprogramma dei bandi a sostegno dell’agricoltura

29 bandi per complessivi 245 milioni di euro: la giunta regionale della Toscana ha approvato il cronoprogramma dei bandi Feasr (Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale) per il 2024 - sia riguardo alla programmazione del Psr 2014-2022 (Programma di

16 febbraio 2024

Il workshop in Val d’Orcia per tutelare i beni culturali

Un approfondimento sulle varie forme di tutela e conservazione dei beni culturali, evidenziando il ruolo e le attività del Ministero della Cultura e delle Soprintendenze ed esaminando le attività di recupero, valorizzazione e conservazione attuate dagli enti locali. Sono i temi

16 febbraio 2024

Lutto regionale per un gravissimo incidente in un cantiere a Firenze

Gravissimo incidente sul lavoro stamani per il crollo di un solaio in un cantiere edile a nord-ovest di Firenze, in via Mariti, dove si stava costruendo un nuovo supermercato. Tre i morti già accertati (ma ci sono ancora dei dispersi),

16 marzo 2024

Corso di primo soccorso

Un corso Blsd per diffondere il corretto uso del defibrillatore in caso di arresto cardio-respiratorio e allo stesso tempo un’occasione per conoscere le attività di una realtà storica di Montalcino. Il 16 marzo, nella propria sede, dalle ore 9 alle

25 febbraio 2024

Presentazione libro e concerto

Il Circolo culturale ricreativo di Sant’Angelo in Colle organizza una nuova iniziativa a sostegno della Fondazione Veronesi. Domenica nella Chiesa di San Michele Arcangelo alle 17 sarà presentato il libro “La felicità è un dono” di Marco Annoni, un volume

23 febbraio 2024

Bagna Cauda nel Travaglio

Venerdì 23 febbraio (ore 20) il Quartiere Travaglio organizza la Bagna Cauda in società. Prenotazioni da Mariangela (349 7739270).

©2011-2023 Montalcinonews sas - Registrazione del Tribunale di Siena n. 8 del 20 settembre 2011 - info@montalcinonews.com
Partita Iva/Codice Fiscale 01319890529 - Camera di Commercio di Siena - R.E.A SI 138063 - Privacy