Montalcino torna capitale della storia agraria

Laboratorio di Storia Agraria al Tempio del BrunelloIl ritorno del premio sezione arte e comunicazione, la finestra sul mondo con una videoconferenza in diretta da Parigi, un tema – “Pratiche di sostenibilità e sfruttamento delle risorse nelle campagne medievali e moderne” – che guarda al passato ma riveste un grande interesse anche per l’attualità, proseguendo un ragionamento avviato lo scorso anno, quando fu affrontato il tema del rapporto tra uomo e ambiente. Sono alcuni dei tratti salienti dell’edizione n. 24 del Laboratorio Internazionale di Storia Agraria promosso dal Cesscalc, il Centro di studi per la storia delle campagne e del lavoro contadino, in programma a Montalcino dal 1 al 4 settembre, per la seconda volta nel Complesso di Sant’Agostino.

“L’edizione 2023 del laboratorio – sottolinea il sindaco Silvio Franceschelli – affronta il tema centrale della relazione tra uomo e ambiente nella relazione agraria. Un tema che nel nostro territorio ha sempre rivestito un aspetto fondamentale nell’ottica della salvaguardia della biodiversità e della capacità di coniugare sviluppo e sostenibilità e di cui Montalcino è stato pioniere”.

I relatori del Laboratorio 2023 saranno Maria Ginatempo, Serena Viva, Antoni Furió, Andrea Zagli, Mauro Ambrosoli, Luigi Mariani, Francesco Salvestrini e Danilo Gasparini. Alcuni docenti del Centro chiuderanno i lavori con una tavola rotonda. Domenica 4 settembre il laboratorio aprirà una finestra sul mondo con una videoconferenza in diretta da Parigi con Mathieu Arnoux, che ha di recente pubblicato il libro Un monde sans ressources. Besoin et société en Europe (XIe-XIVe siècles). Sempre il 4 settembre, nel pomeriggio, avrà luogo la consueta cerimonia di consegna del premio “Città di Montalcino”, che oltre alla sezione storiografica (a vincerlo quest’anno è il geografo e storico Leonardo Rombai) tornerà ad assegnare un secondo premio, con una attribuzione a una personalità di fama internazionale distintasi per la conoscenza della storia dell’arte, Bert Treffers, esperto di livello internazionale di Studi Caravaggeschi, amico e cultore della storia e dell’identità montalcinese.

Il taglio del laboratorio è un’ulteriore chiave della buona riuscita del Laboratorio. Sono rare le iniziative che consentono ai giovani studiosi e studenti di essere a stretto contatto con i docenti per diversi giorni, grazie non solo a lezioni appositamente pensate per avvicinare chi muove i primi passi nella ricerca storica alle fonti e alle tematiche fondamentali: l’atmosfera accogliente e informale che Montalcino offre è un valore aggiunto imprescindibile.

Un primo motivo del successo così duraturo dell’iniziativa risiede nell’attenzione tanto alla dimensione internazionale della ricerca quanto al rapporto con il territorio: infatti, il Cesscalc è stato fondato dai massimi esperti di storia agraria italiana – Massimo Montanari, Alfio Cortonesi, Gabriella Piccinni, Giuliano Pinto, Danilo Gasparini – con un’immediata apertura non solo agli altri docenti universitari italiani esperti in materia, come Raffaele Licinio, prematuramente scomparso. Il laboratorio ha potuto contare fin dalle prime edizioni sulla presenza costante di Jean-Marie Martin e Wilhelm Kurze, prima, cui hanno fatto, poi, seguito altri come Michael Matheus, che è anche componente del consiglio direttivo del Centro, Mercedes Borrero Fernández o Emilio Martín Gutiérrez.

D’altra parte, il Cesscalc ha sempre coltivato una forte attenzione alla dimensione territoriale di cui Montalcino è parte. Il Laboratorio 2023 è così reso possibile grazie al sostegno di numerosi dipartimenti e centri di ricerca italiani e non – Università di Bergamo, Bologna, Cattolica, Chieti-Pescara, Firenze, Siena, Torino e Accademia dei Georgofili, Centro studi longobardi ed École Française de Rome – ma anche della dimensione locale, rappresentata dall’Amministrazione Comunale, dall’Arcidiocesi di Siena-Colle di Val d’Elsa-Montalcino, dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena (misura Reset, progetto “non ho paura del buio”), MontalcinoNews e Opera Laboratori.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

24 luglio 2024

Le bande di Montalcino, Sant’Angelo e Cinigiano “insieme per la musica”

“Insieme per la musica. Le bande in concerto”. È questo il titolo dell’iniziativa della Banda di Sant’Angelo in Colle “Giuseppe Verdi”, del Corpo Bandistico “Ruggero Francisci” di Cinigiano e della Banda della Filarmonica “Giacomo Puccini” di Montalcino, che prevede due

24 luglio 2024

Giovani agricoltori, un bando da 3,2 milioni per favorire l’imprenditoria

Nuove opportunità per i giovani agricoltori. La giunta regionale, su iniziativa della vicepresidente e assessora all’agroalimentare Stefania Saccardi, ha approvato le disposizioni specifiche per l’attuazione del bando della sottomisura 6.1 “Aiuto all’avviamento di imprese per giovani agricoltori - annualità 2024. Il

24 luglio 2024

Attivo sportello per aiutare le associazioni in iter burocratici

È già attivo, presso il palazzo comunale di Montalcino, lo sportello, gestito in collaborazione con Terre di Siena Lab, per supportare e agevolare le associazioni del territorio (57 in totale) negli adempimenti burocratici necessari per la gestione interna e l’organizzazione

23 luglio 2024

Nuovi parchimetri a Montalcino, cambia la procedura di pagamento

Già da qualche mese, come anticipato da MontalcinoNews, sono attivi a Montalcino dieci nuovi parchimetri, digitalizzati e con una gestione anche da remoto. A fornirli e installarli una società romagnola, la Input, per un costo Iva inclusa di circa 93.500

22 luglio 2024

Abbonamento agevolato per studenti, domande fino al 13 settembre

Dal oggi fino al 13 settembre sono aperti i termini di scadenza per richiedere l’abbonamento dell’autobus 10 mesi studenti, rivolto agli studenti residenti e iscritti alle scuole del comune di Montalcino che non abbiano compiuto 16 anni al 13 settembre

19 luglio 2024

La musica classica della “Rinaldo Franci” in Fortezza, a Montalcino

L’Istituto Superiore di Studi Musicali “Rinaldo Franci” organizzerà tre concerti di musica classica nella Fortezza di Montalcino, il 30 e il 31 luglio. È quanto previsto da un accordo tra il conservatorio senese, che vanta una storia quasi bi-centenaria (anno

20 settembre 2024

Si chiude “Suoni e Luci”

la stagione musicale 2024 di Sant’Angelo in Colle, dal titolo “Suoni e Luci”, curata dalla Filarmonica Giuseppe Verdi, si conclude il 20 settembre con Stefano De Sando con Luca Ravagni, Jole Canelli e Leonardo Marcucci, nella Chiesa di San Pietro

23 agosto 2024

Musica a Sant’Angelo in Colle

Prosegue la stagione musicale 2024 di Sant’Angelo in Colle, dal titolo “Suoni e Luci”, curata dalla Filarmonica Giuseppe Verdi. Il 23 agosto in Piazza Castello ci saranno Ugo Sani, Luca Ravagni, Franco Fabbrini, Gianluca Meconcelli e Diego Perugini (ore 21,

3 agosto 2024

Camigliano Blues

Musica di alta qualità garantita dalla collaborazione con il Torrita Blues, ottima cucina e Brunello e Rosso nei calici: sta per tornare il Camigliano Blues, l’appuntamento musicale promosso dall’associazione Camigliano, motore sociale e culturale dell’omonimo borgo di Montalcino. “Crediamo in

©2011-2023 Montalcinonews sas - Registrazione del Tribunale di Siena n. 8 del 20 settembre 2011 - info@montalcinonews.com
Partita Iva/Codice Fiscale 01319890529 - Camera di Commercio di Siena - R.E.A SI 138063 - Privacy