Tenute Silvio Nardi Cantina dell’anno Centro Italia

Tenute Silvio Nardi Tenute Silvio Nardi è la “Cantina dell’anno Centro Italia” per la Guida Top 100 Migliori vini italiani 2024 di Winemag.it, testata di settore diretta dal giornalista e wine critic Davide Bortone. Merito dei 96 punti del Brunello di Montalcino Vigneto Manachiara 2018, che si conferma fiore all’occhiello di una cantina al “plurale-singolare che fa rima con Montalcino” – scrive winemag.it – sono due le tenute, due i versanti, Ovest e Est, otto le parcelle, ognuna espressione del puzzle che Tenute Silvio Nardi riesce a portare nel calice”. Una missione che si compie tra Casale del Bosco e Manachiara, ad opera di Emilia ed Emanuele Nardi, Mario Pisanu e Fabrizio Lazzeri.

Tutto inizia nel 1950, quando Silvio Nardi, titolare ad Altotevere umbro di una delle prime aziende-leader internazionali nel settore delle macchine agricole, acquista la tenuta di Casale del Bosco a Montalcino. Nel 1958, primo “forestiero” ad investire nel vino a Montalcino, ancora paese misconosciuto alle cronache enologiche mondiali, Silvio Nardi battezza la prima bottiglia di Brunello, quando neppure esisteva ancora il Consorzio del Brunello. Il 1962 è l’anno del “bis” con l’acquisto di Tenuta di Manachiara, 40 ettari di vigneti a Castelnuovo dell’Abate, a 25 km di distanza da Casale del Bosco. Il prezioso Cru di Brunello prende tuttora il nome da questo vigneto.

Nel 1967 Silvio Nardi è tra i fondatori del Consorzio del Vino Brunello di Montalcino, libera associazione tra produttori. Ma non è finita. Nel 1972 Silvio Nardi acquisisce la Tenuta di Bibbiano a Buonconvento, località che da sempre vanta come simbolo architettonico il bellissimo castello medievale (IX sec.) posseduto dalla famiglia Nardi. Un altro anno da incorniciare è il 1985, quando Emilia, la figlia minore di Silvio Nardi, entra in azienda. A soli 20 anni, d’intesa con i fratelli, favorisce l’introduzione di radicali cambiamenti nel processo di produzione vinicola e di conduzione aziendale.

Nel 1990 Emilia Nardi subentra al padre nella direzione aziendale e intraprende un processo di ristrutturazione dei vigneti e di riorganizzazione della cantina. All’esperienza della tradizione si affianca la ricerca scientifica con l’introduzione delle selezioni clonali del Sangiovese Grosso. Nel 1995, annata classificata come eccellente, nasce il Brunello ottenuto dai vigneti di Manachiara, ancora oggi fiore all’occhiello dell’azienda, che nella Guida Top 100 Migliori vini italiani 2024 si aggiudica 96/100, con l’annata 2018. La metà degli anni Novanta è fondamentale anche per la definizione dei terroir aziendali, ognuno con sue caratteristiche proprie da riversare nel calice.

La 2004 è la prima annata di produzione del Brunello Poggio Doria, prodotto con le uve dall’omonimo vigneto di Casale del Bosco. Il Ministero delle Politiche Agricole conferisce ad Emilia Nardi il premio “Dea Terra” per l’innovazione in agricoltura. Oggi Tenute Silvio Nardi vanta 36 vigneti e punta tutto sulla selezione clonale dai vecchi vigneti. L’obiettivo? Proiettare il passato nel futuro. “Una visione - continua winemag.it nelle motivazioni che giustificano il premio di Cantina dell’anno Centro Italia 2024 - che risiede nel Dna della famiglia e che la Guida Top 100 Migliori vini italiani 2024 vuole sottolineare”.

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con asterisco (*).
Verranno pubblicati solo il nome e il commento.
La pubblicazione del commento avverrà previa validazione da parte del team di Montalcinonews.com.

*

Il commento deve essere inviato usando un indirizzo e-mail valido. Si prega di non utilizzare indirizzi e-mail falsi, Montalcinonews.com potrebbe aver bisogno di contattarvi in merito alla vostra comunicazione. Montalcinonews.com rispetta la privacy della propria utenza, secondo quanto stabilito dal Decreto Legislativo 196/2003. Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati, e potranno essere utilizzati unicamente per l'invio di materiale informativo o pubblicitario. I dati raccolti non potranno essere trattati per finalità diverse, né saranno diffusi o comunicati a terzi o ceduti ad altre società. Inoltre i dati resteranno a disposizione dei rispettivi titolari per eventuali variazioni o per la loro cancellazione, ai sensi dell'art.7 del Decreto Legislativo n.196/2003. Per essere rimossi dai nostri archivi è sufficiente contattarci all'indirizzo e-mail info@montalcinonews.com




dati a cura di 3BMeteo

29 maggio 2024

Controllo Ztl in Fortezza attivo da agosto dopo periodo di prova

Il sistema di controllo accessi nella Ztl in Fortezza, a Montalcino, si attiverà il 1 agosto 2024, dopo 63 giorni di pre-esercizio, una sorta di periodo di prova che inizia oggi. È quanto previsto da un’ordinanza firmata dal responsabile della

29 maggio 2024

Private label, un Brunello tra i premiati ad Amsterdam

Il Brunello di Montalcino 2018 prodotto da La Poderina è stato premiato agli “International Salute to Excellence Awards” 2024 della Plma (Private Label Manufacturers Association), importante evento dedicato ai “private label”, i marchi del distributore, che stanno crescendo molto, in

28 maggio 2024

“Music Circus”, come cambia la viabilità a Montalcino

Cambia la viabilità a Montalcino, in Piazza Garibaldi e in Via Panfilo dell’Oca, in occasione di “Music Circus”, l’evento musicale curato dal Quartiere Borghetto. Nello specifico sono previsti: il divieto di sosta in Piazza Garibaldi (limitatamente ai due spazi riservati

24 maggio 2024

Wine Spectator, altro grande riconoscimento per Argiano

Dopo il titolo di “Wine of the Year” ottenuto nel 2023 con il Brunello di Montalcino 2018, Argiano, cantina dell’imprenditore brasiliano André Santos Esteves, riceve, sempre da Wine Spectator, un altro grande riconoscimento, stavolta con il Brunello di Montalcino Vigna

15 maggio 2024

Lambruschini, quattro borse di studio per le classi IV e V

Il Comune di Montalcino promuove quattro borse di studio per gli studenti del liceo linguistico Lambruschini di Montalcino. Una borsa andrà al più meritevole tra chi si diploma nell’anno scolastico in corso, e consiste in 1.100 euro per uno stage

15 maggio 2024

A giugno i Campi Solari della Libertas Montalcino

Integrare l’attività sportiva con la natura e il territorio, attraverso escursioni e visite nei luoghi simbolo della storia locale (dopo aver già compiuto le visite nelle sedi dei Quartieri e al Museo, solo per citarne alcuni): è l’obiettivo dei Campi

13 giugno 2024 08:00

Campi solari Libertas

Integrare l’attività sportiva con la natura e il territorio, attraverso escursioni e visite nei luoghi simbolo della storia locale (dopo aver già compiuto le visite nelle sedi dei Quartieri e al Museo, solo per citarne alcuni): è l’obiettivo dei Campi

8 giugno 2024

Zoo di Radio 105

Sarà lo “Zoo di Radio 105” a far brillare l’undicesima edizione del Mojito Fest, il tradizionale festival musicale di San Giovanni d’Asso confermato anche quest’anno dopo la possibilità di dover chiudere i battenti, come abbiamo raccontato su MontalcinoNews. Ma l’allarme

7 giugno 2024

Mojito Fest atto primo

Torna il Mojito Fest, il tradizionale festival musicale di San Giovanni d’Asso confermato anche quest’anno dopo la possibilità di dover chiudere i battenti, come abbiamo raccontato su MontalcinoNews. Il primo giorno, venerdì 7 giugno, si parte con il Dj set

©2011-2023 Montalcinonews sas - Registrazione del Tribunale di Siena n. 8 del 20 settembre 2011 - info@montalcinonews.com
Partita Iva/Codice Fiscale 01319890529 - Camera di Commercio di Siena - R.E.A SI 138063 - Privacy